WOLF HAUS GIUBIASCO VOLLEY / EDELLINE KÖNIZ 3:2

(26:28; 25:17; 18:25; 25:22; 15:13)

Partita decisiva per il G&B Scuola Volley contro la formazione bernese dell’Edelline Köniz, quella in atto all’Arti e Mestieri. Decisiva poiché è la partita con le sorti della classifica ancora nelle mani delle ragazze del Wolfhaus. In caso di vittoria viene assicurato il 4° posto che garantisce la permanenza nella serie cadetta nazionale. In caso di sconfitta la permanenza, evitando gli spareggi, dipenderebbe dai risultati incrociati degli incontri dell’ultima giornata. Ma sconfitta non c’è stata. La compagine del Wolfhaus Giubiasco era chiamata a riscattare la sconfitta patita all’ultimo turno giocato a Neuchâtel. Compito portato a termine non senza affanno, soprattutto grazie ad una prova di grande carattere messa in mostra dalle ragazze. Il match è stato abbastanza equilibrato, con la formazione ospite scesa in campo con l’intento di giocarsi l’ultima chance per evitare gli spareggi. Il primo set è all’insegna dell’equilibrio, con le due formazioni che ribattono punto su punto. Set vinto dalla formazione ospite 26:28. Il secondo inizia con le due formazioni che si contendono ogni punto, ma dopo il time out chiamato dal Köniz, sotto con il  punteggio 11:8, il G&B Volley ha un decisivo allungo fino ad aggiudicarsi il set 25:17 ed incontro in parità. Nel terzo set ci si aspettava la conferma del G&B Scuola Volley ma così non è stato e la squadra ospite si riporta in vantaggio nel parziale chiudendo 25:18. Il quarto set viene giocato all’insegna del ritrovato equilibrio visto nel tempo di apertura, ma stavolta ad aggiudicarselo sono le giubiaschesi 25:22. Si va al quinto e decisivo set. Parte forte la formazione ospite che opera subito un allungo, prontamente annullato dalle ragazze di coach Roncoroni. Si va al cambio campo con il G&B Scuola Volley sotto di un paio di punti ma che innesca l’allungo decisivo, vanamente rintuzzato dalla formazione ospite. Set vinto 15:13 e due punti che permettono di rendere l’ultimo incontro contro il Visp una passerella finale.










M