G&B Scuola Volley – VBC NUC II 0:3 (17:25; 23:25; 16:25)

Il risultato è stato lo stesso delle prime due partite dei play out, ma il gioco è stato completamente diverso. Nonostante il G&B abbia perso 3:0 contro le ospiti di Neuchâtel, le favorite hanno dovuto lottare duramente per quasi tutti i punti. Le ragazze ticinesi hanno giocato con molta più grinta, e così, dopo la partita, ci sono state molte lodi da parte dei tifosi sugli spalti.  La partita è iniziata subito con un muro dell’opposto bellinzonese Alessia Branca, che ha avuto un effetto rinvigorente su tutta la squadra portando il G&B Scuola Volley a resistere in modo impressionante al potere d’attacco del NUC. Certo, il NUC ha sparato da tutte le direzioni, ma il nostro muro e un’ottima difesa hanno disinnescato molti duri attacchi delle romande. In particolare il G&B aveva sotto controllo l’attaccante Stephanie Williams, la Top Scorer del NUC che non è riuscita a “segnare” con la stessa frequenza del solito. Mentre la settimana scorsa l’americana aveva gestito 22 attacchi diretti contro Züri Unterland, con il G&B ne ha messi a segno “solo” 11. L’attacco del Giubiasco è stato più forte e più potente delle prime due partite. Amber Erhahon è stata la migliore attaccante della serata con 15 punti, mentre Alessia Branca 7.